Menu
A+ A A-

Al via il concorso per le buone pratiche di sicurezza in edilizia

Al via la prima edizione del concorso nazionale “Archivio delle buone pratiche per la salute e sicurezza sul lavoro nei cantieri temporanei o mobili”. L’iniziativa nasce dalla collaborazione tra Consiglio Nazionale Ingegneri e Rete Professioni Tecniche con l’Inail e il Gruppo Tecnico interregionale per la salute e la sicurezza nei luoghi di lavoro. Per conto dei professionisti tecnici, l’iniziativa è stata seguita dal Comitato di coordinamento del Procollo d’intesa con Inail guidato dall’Ing.Gaetano Fede e composto dall’Ing.Antonio Leonardi e dall’Ing.Rocco Sassone.

Lo scopo del concorso è quello di creare un archivio facilmente consultabile di buone pratiche per la prevenzione degli infortuni nei cantieri, in grado di favorire la diffusione di soluzioni innovative volte a garantire la sicurezza dei lavoratori.

La partecipazione è aperta alle imprese del settore edilizio, ai coordinatori per la sicurezza nei cantieri e gli enti pubblici. A partire dal 22 luglio, fino al 22 novembre 2019, sarà attiva la procedura online per partecipare alla selezione, articolata in tre fasi da eseguire in un’unica sessione.

“Questo bando – ha dichiarato Armando Zambrano, Presidente CNI e Coordinatore RPT – fa parte di una serie di azioni in tema di sicurezza nell’edilizia già previste dal Piano nazionale prevenzione in edilizia 2014-2018, prorogato al 2019. Siamo particolarmente lieti di questa collaborazione con Inail, a dimostrazione della sensibilità che come ingegneri e professionisti tecnici in generale abbiamo sempre avuto rispetto a questo delicato tema”

“L’obiettivo di questo concorso – ha detto Gaetano Fede, Consigliere CNI con delega al tema della sicurezza - è la valorizzazione di tutte le case history di sicurezza nei cantieri che sul piano tecnico, organizzativo e procedurale si sono distinte per originalità, replicabilità, efficacia prevenzionale e fattibilità economica”

Un Comitato tecnico-scientifico valuterà le proposte pervenute per individuare i finalisti da sottoporre alla giuria, composta da rappresentanti degli enti promotori ed eventualmente integrata da esponenti del mondo imprenditoriale, istituzionale e accademico.

Per ogni categoria saranno premiate le prime tre buone pratiche ritenute migliori, che saranno presentate nel corso delle giornate della sicurezza in edilizia organizzate da Inail e Regioni e potranno essere pubblicate su riviste di settore.

La cerimonia di premiazione avverrà a Roma, nel corso di una giornata dedicata al tema della prevenzione in edilizia. Gli elaborati premiati potranno essere trasmessi alla Commissione consultiva permanente per la salute e la sicurezza sul lavoro per la procedura di validazione come “Buone Prassi”. Tutti i lavori riconosciuti di interesse concorreranno, comunque, alla creazione dell’archivio.

Le informazioni relative al concorso sono consultabili sui siti di Inail (inail.it), delle Regioni (prevenzionecantieri.it), e del CNI (tuttoingegnere.it).