Menu
A+ A A-

La formazione degli ingegneri in Italia. Anno 2012 (n.138)

I corsi universitari non attraggono più come nei primi anni 2000 e si assiste, ormai costantemente, ad una progressiva fuga dall’università. La formazione universitaria ingegneristica però è in controtendenza: non solo resiste in termini di iscritti ma registra anche una crescita continua di immatricolati e di laureati.

La quota di diplomati delle scuole superiori che si sono iscritti ad un corso universitario è infatti crollata, nell’anno accademico 2011/12, al 60,9%, nuovo valore minimo mai registrato finora.

E mentre tutte le principali facoltà, risentono di questa ondata negativa, è inarrestabile la “marcia” della facoltà di Ingegneria che, proseguendo il proprio trend di crescita, si appresta a diventare la prima facoltà per numero di immatricolati: 38.446 nell’ anno accademico 2011/2012, contro i 38.161 dell’anno accademico precedente.

In crescita anche il numero dei laureati: nel 2011 il numero di studenti che hanno conseguito un titolo ingegneristico (di primo o di secondo livello) è pari a 37.529

138 sito 96ca5

Quaderno Centro Studi CNI n. 138